Solarig

BIORIG investirà 250 milioni di euro per costruire 10 impianti di biometano in Castilla y León

La produzione collettiva genererà energia pulita equivalente al 20% del consumo annuale di gas delle famiglie di Castilla y León. Gli impianti, che saranno costruiti nelle aree rurali delle province di León, Zamora, Salamanca, Valladolid, Burgos e Soria, dovrebbero essere operativi entro la fine del 2025.

  • Queste infrastrutture svolgono un ruolo strategico nella promozione dello sviluppo rurale sostenibile, contribuendo alla creazione di ricchezza e al mantenimento della popolazione, generando oltre 350 opportunità di lavoro a livello locale. I 10 impianti ricicleranno oltre 1,5 milioni di tonnellate di rifiuti agricoli e zootecnici, producendo gas rinnovabile che eviterà l’emissione annuale di 300.000 tonnellate di CO2 nell’atmosfera.
  • Inoltre, gli impianti produrranno fertilizzanti organici e incorporeranno una tecnologia all’avanguardia per catturare la CO2 biogenica, ottenendo zero rifiuti.

29 novembre 2023 – Biorig, la divisione biometano di Solarig, ha annunciato un investimento di 250 milioni di euro per lo sviluppo, la costruzione e la gestione di 10 impianti di produzione di biometano nella regione di Castilla y León.

Gli impianti collettivi produrranno energia pulita pari al 20% del consumo totale annuale di gas della regione. I nuovi impianti saranno situati in aree rurali di comuni delle province di León, Zamora, Salamanca, Valladolid, Burgos e Soria, creando un significativo impatto positivo sullo sviluppo rurale e sostenibile della regione. Inoltre, questo progetto creerà oltre 350 posti di lavoro e valorizzerà più di 1,5 milioni di tonnellate di rifiuti agro-zootecnici annui, evitando l’emissione di 300.000 tonnellate di CO2 nell’atmosfera. Gli impianti, il cui sviluppo è già iniziato, dovrebbero essere operativi entro la fine del 2025. Il progetto di sviluppo del primo di questi impianti è stato presentato lo scorso ottobre a San Millán de los Caballeros (León).

“La Castiglia e León possiede il più alto potenziale di generazione di biometano in Spagna. Questi impianti, oltre a essere nuove fonti di produzione di energia verde, sono infrastrutture essenziali per una corretta gestione e valorizzazione a lungo termine dei rifiuti nella regione. Quindici anni fa abbiamo investito e costruito la più grande centrale solare della Castiglia e León, nei comuni di Frechilla de Almazán e Coscurita (Soria), un’infrastruttura che continua a produrre energia rinnovabile in modo costante. Oggi annunciamo lo sviluppo di 10 impianti che costituiscono il nostro impegno per il biometano in questa comunità autonoma”, ha dichiarato Miguel Ángel Calleja, Presidente di Solarig.

“Stiamo già sviluppando i 10 impianti che utilizzeranno tutti gli scarti agro-zootecnici come principale fonte di energia. Saranno al 100% sostenibili, privi di emissioni, rispettosi dell’ambiente rurale e conformi alle più severe normative ambientali e di nutrizione sostenibile del suolo agricolo. Il nostro piano di crescita in Castilla y León è un fattore differenziale per lo sviluppo energetico e un motore di crescita per settori strategici come l’agricoltura e l’allevamento”, ha sottolineato Manuel Alonso, Direttore Generale di Biorig.

Tecnologia a rifiuti zero

I 10 impianti saranno dotati di tecnologie all’avanguardia per garantire l’azzeramento dei rifiuti: dalla cattura della CO2 biogenica all’utilizzo dell’acqua piovana, consentendo di azzerare il consumo di acqua e garantendo l’azzeramento degli scarichi. Allo stesso modo, i sottoprodotti o i digestati (i residui lasciati dopo il processo di ottenimento dell’energia) saranno trattati per diventare fertilizzanti organici. Questo approccio ridurrà la dipendenza dai fertilizzanti chimici e contribuirà a una fertilizzazione più sostenibile dei terreni agricoli della regione.

BIORIG, economia circolare e sostenibilità energetica

Biorig (www.biorig.energy) è la divisione di produzione di biometano di Solarig. Il suo obiettivo è fornire soluzioni innovative nel campo dei gas rinnovabili e della cattura della CO2. La sua attività si concentra sulla gestione dei rifiuti organici per la trasformazione in gas rinnovabili, guidando progetti nell’ambito della transizione energetica e dell’economia circolare.

Solarig, soluzioni energetiche sostenibili per la società

Solarig (www.solarig.com) sviluppa le infrastrutture necessarie per la transizione energetica e costruisce, gestisce e struttura finanziariamente progetti di energia rinnovabile su larga scala. Attualmente gestisce oltre 10 GW di impianti fotovoltaici e ha un portafoglio di oltre 20 GW di progetti in 16 Paesi. L’azienda promuove la decarbonizzazione globale dove opera attraverso soluzioni di energia rinnovabile e gas verde. Con sede a Madrid, in Spagna, ha una forte presenza in Europa, America centrale e meridionale, Giappone e Australia. Impegnata nell’innovazione e nella sostenibilità, Solarig ha un team di oltre 1.000 professionisti.

Solarig è impegnata a guidare la transizione energetica verso la decarbonizzazione globale e contribuisce a raggiungere la massima indipendenza energetica nei mercati in cui opera. Solarig intende svolgere un ruolo fondamentale nel progresso sostenibile della società, guidando la transizione verso fonti energetiche più pulite. L’azienda aspira a generare un impatto positivo sull’ambiente attraverso le sue operazioni e le relazioni con le amministrazioni pubbliche, gli azionisti, i clienti, i collaboratori e i fornitori.

I costi energetici e la loro stabilità, insieme alla garanzia di provenienza dell’energia, sono oggi un fattore chiave per la competitività dell’industria, e quindi un fattore determinante nella scelta dei siti di investimento. L’obiettivo principale di Solarig è quello di sviluppare progetti che diventino un punto di riferimento nel campo delle energie rinnovabili, della decarbonizzazione e dell’economia circolare, con lo scopo di attrarre industria specializzata e generare occupazione, perseguendo gli obiettivi di rivitalizzazione dei territori e di riequilibrio territoriale.

BIORIG investirà 250 milioni di euro per costruire 10 impianti di biometano in Castilla y León